Advertising Console

    Opera Romana Pellegrinaggi in Iraq per rilanciare pellegrinaggi

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    9 visualizzazioni
    Roma, (askanews) - Una delegazione dell'Opera romana pellegrinaggi guidata da monsignor Liberio Andreatta, amministratore delegato e vicepresidente, è in Iraq per un pellegrinaggio dal titolo "Gesto profetico", una tradizione iniziata nel 1991 in terre di conflitti.
    La delegazione, composta da sacerdoti, giornalisti e personale dell'ente del Vicariato di Roma, ha portato a Papa Francesco gli oggetti che poi sono stati trasferiti in Iraq come dono agli "uomini di buona volontà" di quella terra dilaniata da così tanti anni di guerra, di sofferenza e di dolore.
    Il "Gesto profetico in Iraq", il primo dopo una interruzione di alcuni anni, nasce nel segno del beato Giovanni Paolo II. In Iraq sono stati infatti portati una reliquia del Papa polacco, un frammento della veste, intrisa di sangue che indossava il giorno dell'attentato del 13 maggio 1981, ma anche una statua, un'icona processionale e una lampada della pace.
    Monsignor Liberio Andreatta: "Ci auguriamo e auspichiamo che da questa iniziativa si possa riprendere il pellegrinaggio sui passi di Abramo".