Advertising Console

    Milano, in piazza il diritto allo studio

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    700
    7 visualizzazioni
    Dopo Torino, Roma e Venezia nel finesettimana, lunedí contro la politica si è protestato anche in Lombardia.

    A Milano a manifestare sono stati circa 300 tra studenti e insegnanti che hanno organizzato un corteo in direzione Pirellone, sede della Regione, per denunciare i tagli praticati alla scuola pubblica e protestare per i finanziamenti dati alle scuole private.

    Tra lanci di uova e vernice sono stati intonati cori contro il presidente della Regione Roberto Maroni e il movimento dei Forconi, mentre un piccolo gruppo è entrato nella sala del consiglio regionale per esporre uno striscione.

    Le forze dell’ordine hanno effettuato una “carica di alleggerimento” e cercato di disperdere la folla. Negli scontri quattro agenti hanno riportato delle contusioni, mentre non si sono registrati feriti tra gli studenti.

    Al termine dei tafferugli, il corteo ha percorso le vie della città e si è fermato in Porta Venezia, centinaia di ragazzi si sono in mezzo alla strada, tenuti d’occhio dalle forze dell’ordine.