Advertising Console

    Peugeot-Citroen alla Cina: trattative con Dong Feng Motor

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    12 visualizzazioni
    Milano (askanews) - Il gruppo automobilistco francese Psa Peugeot-Citroen guarda alla Cina e non esclude l'arrivo di un nuovo azionista per sostenere lo sviluppo sul mercato asiatico.
    La conferma dei "nuovi progetti di sviluppo industriale con diversi partner, compresa la cinese Dong Feng Motor", è giunta dalla casa francese, assieme alle previsioni sui conti 2013, che parlano di una svalutazione di 1,1 miliardi. Per il prossimo anno il gruppo, malgrado le difficoltà ha fatto sapere di confermare i target con l'obiettivo di ridurre i costi, senza ulteriori impatti sull'occupazione.
    I dettagli sulla trattativa in corso con il partner cinese invece sono stati svelati dal Finacial Times: l'alleanza prevederebbe un aumento di capitale da circa 4 miliardi di euro su Psa e l'accordo per lo sviluppo congiunto di utilitarie a basso costo destinate al mercato asiatico.
    Il governo francese, intanto, studia la possibilità di effettuare un intervento parallelo pari a quello cinese, in modo da garantire la presa nazionale sul gruppo.
    Secondo uno studio della banca d'affari australiana Macquarie, l'alleanza porterà i cinesi ad avere un 17,6 per cento del capitale Psa, lo Stato francese a una quota analoga, la famiglia Peugeot al 16,5 per cento e l'americana General Motors al 4,5 per cento.
    (Immagini Afp)