Advertising Console

    Soweto: la preghiera per Mandela nella chiesa di Regina Mundi,

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    826
    16 visualizzazioni
    Sotto il dominio della minoranza bianca la chiesa Regina Mundi di Soweto fu punto di riferimento per gli attivisti anti-apartheid. Nel 1976 la polizia vi fece irruzione e sparò su coloro che lì avevano trovato rifugio. Molti rimasero feriti e l’edificio fu danneggiato. Questa domenica i fedeli hanno ricordato Nelson Mandela.

    “Ha fatto molto per noi – dice una donna – siamo così per merito suo. Abbiamo sofferto, non avevamo quel che volevamo, ma ora siamo liberi e possiamo avere sempre quel che vogliamo”.

    “Madiba – aggiunge padre Sebastian Rossouw – per noi qui in Sudafrica, e penso per il mondo intero, è stato un profeta, è stato quella luce che ci permette di dire: il nostro Dio è ancora con noi, ascolta ancora le nostre preghiere, le sue promesse si realizzano ancora”.

    La domenica di preghiera ha dato ufficialmente il via alla settimana di cordoglio che avrà i suoi momenti chiave martedì, con la cerimonia solenne allo stadio Soccer City e domenica prossima con l’inumazione della salma.

    François Chignac, euronews: “Per tutto il giorno a Johannesburg, in tutte le chiese della città e qui, nel cuore di Soweto, centinaia di persone sono venute per rendere l’ultimo omaggio a Nelson Mandela”.