Advertising Console

    Usa, la Louisiana privatizza i servizi di detenzione carceraria. Il "Pelican State" ha il tasso di detenuti più alto degli Usa

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    14 visualizzazioni
    Baton Rouge (TMNews) - Harry è in prigione da quattro anni ma non a carico della Louisiana. Per risolvere il problema del tasso di carcerati più alto degli Stati Uniti e mantenere bassi i costi, il "Pelican State" si è rivolto a contractor privati per fare scontare la pena a detenuti di scarsa pericolosità. Ma non mancano le polemiche, soprattutto per quanto riguarda i programmi di reinserimento.Harry oggi è detenuto nel Pine Prairie Correctional Center. Ma è stato anche in altri carceri privati. Che non rimpiange."Non c'era molto da fare. Ti davano da mangiare nelle celle, non dovevamo andare in refettorio. E al momento della conta dovevano svegliarti da un sonno di piombo per metterti a sedere".Al Pine Prairie Harry lavora e sta studiando per ottenere un diploma.Ma esiste anche l'altro fronte della barricata. La guardia penitenziaria Terry Hines ha lavorato sia nel settore pubblico che in quello privato. Secondo la sua esperienza i prigionieri nelle strutture non statali sono trattati allo stesso modo ma con importanti vantaggi per i cittadini che pagano le tasse."Il costo giornaliero per detenuto è più basso e tutti gli istituti che hanno ottenuto contratti federali possono dimostrare di fornire lo stesso servizio a costi ridotti".Per tenere bassi i costi, il budget per ogni detenuto è ridotto come i salari del personale. Per fare tornare i conti, le celle sono sempre piene. Alcune aziende private hanno contratti che garantiscono che i loro istituti lavoreranno a quote pari o superiori all'80% della capacità.Una promessa facile da mantenere. Da quanto è iniziata la pratica dei carceri privati, il tasso di detenzione della Louisiana è raddoppiato. Il Pine Prairie Correctional Center ha lavoro garantito per molti anni a venire(Immagini Afp)