Imu, il ministro Maurizio Lupi: dobbiamo evitare le confusioni

askanews

per askanews

884
4 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, 2 dic. (askanews) - "Dobbiamo evitare le confusioni, la prima certezza è che l'Imu per il 2013 sulla prima casa non si paga". Così il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi, ha provato a far chiarezza sulla questione Imu, parlando a Napoli, a margine dell'inauguraizone della nuova stazione della Metropolitana di piazza Garibaldi.
"Alcuni comuni - ha continuato il ministro - nel 2013, pur sapendo che l'Imu sulla prima casa non si pagava hanno scelto di aumentare l'aliquota dal 4 al 6 per mille e hanno fatto i loro bilanci su quello. Con il ministro Del Rio, stiamo cercando di trovare le soluzioni perché il disagio nei confronti dei cittadini possa essere superato. Infine alla conclusione del percorso della Legge di stabilità, dev'essere chiaro che l'Imu sulla prima casa non si pagherà più, che la nuova tassa dev'essere una tassa comunale a fronte dei servizi erogati e che sulla prima casa dovranno essere inserite le detrazioni per le condizioni familiari e l'aliquota dovrà essere minima, dall'1 al 2,5 per mille e che si dovrà pagare molto di meno di quanto pagato nel 2012".

0 commenti