Dubai organizzerà l'Expo 2020, battute Smirne ed Ekaterinburg. Cinque anni dopo Milano, voto tenutosi a Parigi

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

900
61 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Parigi (TMNews) - Sarà Dubai ad organizzare l'Esposizione Universale del 2020, cinque anni dopo l'expo di Milano: lo ha annunciato l'Ufficio internazionale delle esposizione al termine della 154° Assemblea Generale a Parigi. I 168 membri hanno bocciato le altre città che avevano presentato la propria candidatura: Ekaterinburg in Russia, Smirne in Turchia e San Paolo in Brasile.Il tema scelto dall'emirato è Connecting Minds, Creating the Future . Nel masterplan degli Emirati viene indicato lo spiegamento di forze per coprire il grande evento che si svolgerà in un'area di 438 ettari a Jebel Ali, una zona equidistante tra gli aeroporti di Dubai e Abu Dhabi."Da un punto di vista economico l'evento, il cui investimento è di 6 miliardi di euro, potrebbe creare 277 mila posti di lavoro e generare un giro di affari di 27 miliardi di euro. Prevediamo arrivino nel Paese 25 milioni di visitatori" ha detto Reem Al-Hashimy, Amministratore delegato del comitato per Expo 2020.Per riportare la vittoria Dubai ha scommesso sull'immagine di modernità di un mondo arabo differente, aperto e tollerante: "L'esposizione porterà nuovo impulso al Medio Oriente, nel suo ruolo di crocevia delle culture e della creatività" ha commentato il monarca del mini-Stato, Mohammad al-Maktum.

0 commenti