Angeletti: legge stabilità non rilancia economia né occupazione. Leader Uil: "Obiettivo non era stabilizzare il sistema politico"

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

881
4 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Palermo (TMNews) - Perplessità per una legge che invece che rilanciare il Paese ha l'evidente missione di "stabilizzare il sistema politico". Intervenuto a Palermo all'attivo regionale siciliano di UilTucs, il segretario generale della Uil Luigi Angeletti è ritornato sulla legge di stabilità, che "non fa quello che dovrebbe fare"."A differenza di prima - ha dichiarato - questa doveva essere la legge di stabilità che invertisse la tendenza e lanciasse la crescita e l'occupazione".Dal palco del teatro Politeama, il segretario della Uil è tornato a chiedere con forza al Governo il taglio della tassazione del lavoro: "La cosa migliore è aumentare le retribuzioni di chi lavora, attraverso la riduzione delle tasse", ha detto Angeletti. Una operazione, questa, che, secondo Angeletti, consentirebbe una più rapida ripresa, a fronte di una più omogenea redistribuzione delle risorse economiche.

0 commenti