Gabriele Basilico e le foto di una Milano in attesa

askanews

per askanews

885
110 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (askanews) - Gabriele Basilico al Maxxi, in mostra le sue foto di una Milano sospesa in attesa di un risveglio. La curatrice Giovanna Calvenzi: "Questa foto centrale fa parte di un lavoro che Gabriele ha fatto negli anni 80 che era dedicato alle architetture nobili cittadine. L'immagine di destra e di sinistra fanno parte di due lavori degli anni Novanta. Perché Grabriele che ha sempre avuto un grande affetto per la sua città, a un certo punto aveva smesso di fotografarla. Milano era rimasta un po' immobile... e a metà degli anni Novanta ha deciso di ricominciare a fotografarla e l'ha chiamata la città interrotta. Nasceva proprio come una riflessione su Milano che iniziava nel 93, 94 a rinascere, o così sembrava, e quindi questi lavori fanno parte di una città che è come sospesa, di una città che non cresce, non migliora, che non cambia".

0 commenti