Advertising Console

    Israele, 10 mila anni fa sorgevano i centri urbani

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    691
    24 visualizzazioni
    In Israele un gruppo di archeologi ha riportato alla luce un antico insediamento neolitico che potrebbe risalire a 10 mila anni fa.

    Il lavori per la realizzazione di un’autostrada hanno permesso di far riemergere questo tesoro tra i campi di Eshta’ol, nel centro sud del Paese.

    Tra i reperti ci sono tracce di utensili utilizzati per lavorare la terra e curare gli animali, e cosa ancor più sorprendete gli albori di una pianificazione urbanistica.

    Secondo l’archeologo Amir Golani, sono chiari i segni della strutturazione della società: “Tutti questi edifici formano un piano completo . In questo piano si vede l’origine della società, e la transizione dal villaggio al centro urbano”

    Tra i manufatti più antichi attribuiti al periodo neolitico ci sono un coltello di pietra e diversi esempi di ceramica. “Tra le cose più interessanti che abbiamo trovato qui a Eshta’ol ci sono edifici e una grossa pietra – racconta Golani – una pietra enorme, lavorata su tutti e sei i lati, che si erge su uno di questi, crediamo fosse utilizzata per celebrazioni religiose”.

    Gli archeologi hanno rilevato che gli edifici hanno attraversato diverse fasi di costruzione e riparazione, fasi che fanno intuire la loro importanza, tra le vestigia anche alcune colonne che fanno supporre l’esistenza di un tempio.