Bimbe italo-filippine a Roma riabbracciano genitori dopo 2 anni. Tifone Haiyan ha distrutto tutto, lasciandole senza casa e cibo

askanews

per askanews

885
20 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (TMNews) - Attendono trepidanti l'arrivo del volo Emirates EK097; poi finalmente, l'abbraccio. Le lacrime sui volti di Emeleita ed Edwin dopo aver riabbracciato le due figlie, Charlotte e Charlenne, filippine nate a Roma, raccontano la sofferenza e il sollievo dei genitori di queste due ragazzine tornate a Tacoblan dai nonni e travolte dalla furia del tifone Haiyan.Charlotte e Charlenne, di 14 e 17 anni, non vedevano da due anni i genitori, che, con regolare permesso di soggiorno, lavorano in Italia da più di vent'anni. Disperati dopo la notizia del tifone nelle Filippine si sono messi alla ricerca delle figlie. E hanno lanciato un appello, tramite l'agenzia di stampa TMNews affinchè potessero tornare in Italia. A raccoglierlo, in prima linea, è stata la troupe di Rainews 24, l'inviato Paolo Poggio e il suo operatore Paolo Mancinelli.L'emozione dei genitori:"Sono molto contento. Ringrazio Dio, e tutta l'Italia. E il signor Paolo, che è troppo grande". "Molto emozionata. Oggi sono molto emozionata".A parlare, sul volto delle due ragazzine, l'espressione degli occhi. E poche parole:Poi finalmente, tutti a casa. Insieme.

0 commenti