Rete di usurai sgominata dalla polizia a Roma, 8 arresti. A capo dell'organizzazione il pluripregiudicato Vittorio Di Gangi

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
78 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (TMNews) - Otto persone sono state arrestate dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Roma con l'accusa di usura, estorsione e riciclaggio di capitali.Le indagini, partite dalle denunce di alcune vittime e coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno consentito di far luce su un giro di capitali prestati a tassi da usuraio, gestito da Vittorio Di Gangi pluripregiudicato romano soprannominato "Er Nasca" che, nel corso degli anni, è riuscito ad accumulare uno smisurato patrimonio derivante per lo più dal traffico di droga.L'uomo, che secondo gli inquirenti in passato era legato anche alla banda della Magliana, è riuscito a soggiogare, insieme alla sua famiglia, numerosi titolari di attività commerciali ed imprenditoriali della Capitale.Sequestrate numerose attività commerciali che i capi dell'organizzazione avevano aperto grazie ai ricavi dell attività di usura realizzata per anni. Tra i beni sequestrati: concessionarie di auto, abitazioni private, ristoranti e vetture di lusso, per un valore totale di circa 40 milioni di euro.

0 commenti