Motivazioni sentenza: provato che Berlusconi pagò Ruby per sesso. A 5 mesi dalla condanna, le motivazioni della sentenza

askanews

per askanews

884
8 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - Silvio Berlusconi ha pagato per fare sesso con Ruby. "È provato che compì atti sessuali con Ruby in cambio di denaro e di altre utilità" scrivono i giudici di Milano nelle motivazioni che spiegano, a 5 mesi dalla sentenza, perché Silvio Berlusconi nel giugno scorso è stato condannato a 7 anni di reclusione per concussione e prostituzione minorile nel processo Ruby. Berlusconi, al tempo premier, secondo i giudici non poteva non sapere che la ragazza era minorenne. "Se Berlusconi davvero non fosse stato al corrente della minore età di Ruby all'epoca della loro frequentazione egli non avrebbe avuto alcun motivo di intervenire telefonando al capo di gabinetto della questura"Nelle motivazioni del Tribunale Berlusconi viene descritto come "regista delle esibizioni sessuali delle giovani donne ad Arcore" dove secondo i giudici esisteva un "collaudato sistema prostitutivo" in cui "giovani donne, alcune delle quali prostitute professioniste, compivano atti sessuali in plurimi contesti".

0 commenti