Parigi, preso l'attentatore di Liberation: ha tentato suicidio. Il ministro dell'Interno francese: si chiama Adbelhakim Dekhar

askanews

per askanews

885
6 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Parigi (TMNews) - E' stato arrestato nei pressi di Parigi il presunto autore delle sparatorie nella sedi del quotidiano Liberation e della Société Générale alla Défense. L'esame del Dna ha confermato le responsabilità dell'uomo. Il ministro dell'Interno Manuel Valls ha riferito alla stampa."Sono venuto subito qui - ha detto - dopo che mi hanno dopo l'arresto di Adbelhakim Dekhar e le prove mostrano che lui è implicato nei casi degli scorsi giorni per i quali è sotto accusa"."Ci sono ovviamente molti altri punti da chiarire - ha aggiunto il ministro - prima di tutto come abbia potuto colpire un'altra volta, poi le questioni della sua auto e del suo appartamento e infine il tentato suicidio".Dekhar, infatti è stato trovato all'interno di una macchina in un parcheggio in una cittadina poco distante da Parigi in stato comatoso."Il sospetto - ha spiegato il capo della polizia di Parigi Christian Flaesch - è in custodia in una struttura medica e non è possibile interrogarlo. Ma contiamo di poterlo fare nei prossimi giorni".Dekhar nel 1994 era stato coinvolto nel caso di una coppia di killer soprannominati "Bonny e Clyde" che uccisero quattro persone.

0 commenti