Advertising Console

    Filippine, per Bruxelles le catastrofi naturali saranno sempre di più

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    706
    13 visualizzazioni
    Un viaggio di 48 ore nelle zone devastate dal tifone Hayan è bastato alla Commissaria europea Kristalina Georgieva per rendersi conto della tragedia umana nelle Filippine.

    20 i milioni di euro stanziati dalla Commissione a sostegno della popolazione locale. Ma la Commissaria avverte: non c‘è tempo da perdere, in futuro le catastrofi naturali aumenteranno:“L’80% dei disastri naturali è legati al clima. Stiamo sviluppando capacità e tecniche che ci permetteranno di affrontare queste calamità, ma non credo che si stia procedendo con la giusta velocità”.

    Oltre un milione di sfollati nelle Filippine hanno già beneficiato degli aiuti messi in campo da Bruxelles. Per l’Europa le priorità al momento sono: garantire l’accesso universale all’acqua potabile, recuperare i corpi delle vittime e garantire le cure ai feriti. Un’impresa complessa stando ai numeri dell’Onu. Almeno l’11%della popolazione delle filippine, infatti, sarebbe colpita dal passaggio del tifone Hayan.