Advertising Console

    Potassa, Prokhorov entra in Uralkali. Prosegue lo scontro Mosca-Minsk

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    831
    5 visualizzazioni
    C‘è un nuovo capitolo nella guerra diplomatico-commerciale che da mesi vede opposte Russia e Bielorussia.

    Uralkali, il colosso russo dei fertilizzanti, si prepara ad accogliere tra i propri soci Mikhail Prokhorov.

    Con la benedizione del Cremlino, l’oligarca diventerà il primo azionista acquistando il 21% dell’azienda da un altro miliardario, Suleiman Kerimov.

    L’uscita di scena di quest’ultimo sarebbe una delle condizioni poste dal presidente bielorusso Lukashenko per l’estradizione del numero uno della società Vladislav Baumgertner, fermato a Minsk con l’accusa di abuso di potere (attualmente agli arresti domiciliari).

    Era stato proprio Kerimov a volere la rottura del cartello per la vendita di potassa (componente fondamentale dei fertilizzanti) che per anni aveva visto alleate Uralkali e la bielorussa Belaruskali fino alla decisione della prima di muoversi da sola.