La Cina dice basta al figlio unico, ma per le mamme cambia poco

TM News  Video
839
9 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Pechino, (TMNews) - Una scelta decisiva ma dall'impatto limitato. La Cina dice addio alla politica del figlio unico: il Comitato centrale del Partito comunista ha deciso di ammorbidire la legge, consentendo alle coppie con un solo figlio di averne un secondo. Gli esperti riconoscono l'importanza della decisione, ma servono misure più decise per disinnescare la vera bomba demografica cinese, l'invecchiamento della popolazione. Dalle voci della gente di Pechino si intuisce che per loro non cambierà molto.
"Anche se la politica dovesse cambiare non farei un altro figlio, ci sono molte cose che influenzano la decisione: mio figlio ha otto anni e comincia a diventare grande, il costo della vita a Pechino è troppo alto" dice una mamma. "Questa politica non ci tocca, io e mio marito siamo entrambi figli unici dunque siamo autorizzati ad avere un secondo figlio" commenta un'altra.
"Non ci riguarda, mio marito ed io abbiamo fratelli e sorelle" dice una terza. Questo bambino di due anni, che è f

0 commenti