In Francia ancora insulti razzisti per il Ministro Taubira, le Nazioni Unite condannano

2 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Continuano gli attacchi razzisti nel mondo della politica .
Un episodio simile a quello ricevuto dal Ministro italiano Cécile Kyenge da parte di un consigliere della Lega Nord, questa volta è toccato al Ministro della Giustizia francese Christiane Taubira.

Ma non è la prima volta che la deputata, nata in Guiana francese, simbolo del matrimonio gay, viene attaccata.

Questa volta è stato il turno di un consigliere del Partito Popolare francese che ha deciso di pubblicare su Facebook la foto modificata di una vecchia pubblicità di una marca di cacao per prendersi gioco del Ministro.
Già il mese scorso, un candidato del partito del Front National guidato da Marine Le Pen, aveva postato su Facebook il fotomontaggio di un cucciolo di primato, con volto del Ministro.

Questa settimana, è stato il turno del settimanale di estrema destra francese ‘Minute’, dove la copertina pubblicata mostra il Guardasigilli con il titolo “Taubira ha ritrovato la banana”, doppio senso che in francese vuol dire anche “ritrova il sorriso”, con il sottotitolo e’ “Furba come una scimmia”.

Ora però per questa battuta, di dubbio gusto, il Tribunale di Parigi ha aperto un’inchiesta sul giornale per “ingiurie pubbliche a carattere razziale” ed anche l’ufficio dei diritti umani delle Nazioni Unite ha voluto condannare gli insulti razzisti ricevuti dal Ministro francese.

0 commenti