Advertising Console

    Commissione Ue: debito Italia elevato, Patto stabilità a rischio

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    3 visualizzazioni
    Bruxelles, (askanews) - La Legge di stabilità, nella versione attuale, rischia di non rispettare le regole del Patto di stabilità europeo nel 2014, in particolare a causa dell'andamento del debito pubblico, che non si riduce a un ritmo soddisfacente. Il rapporto della Commissione europea sulle bozze di bilancio degli Stati membri si esprime così sull'Italia: la conseguenza diretta è che il nostro Paese non potrà chiedere di usare la "clausola sugli investimenti" del Patto di stabilità, pari a tre miliardi di maggiori spese, concessa ai Paesi virtuosi per avere più respiro sui conti. "La conformità dell'Italia ai vincoli sul debito pubblico è a rischio nel prossimo anno, perchè gli aggiustamenti strutturali non sono sufficienti a rispettare i requisiti" spiega il commissario europeo agli Affari economici Olli Rehn. Il target del deficit è rispettato, non quello sul debito, che deve essere ridotto: la Commissione invita dunque le autorità a prendere le misure necessarie. Nessuna bocciatura, commenta il ministero dell'Economia, "i rischi segnalati sono già stati considerati nell azione del governo e sono già state messe in campo misure per contrastare eventuali rischi su disavanzo e debito 2014". Anche il premier Enrico Letta insiste sul fatto che non sia una bocciatura: "I nostri conti sono giusti - dice - troppo rigore fine a se stesso soffocherebbe la ripresa".
    (immagini Afp)