Voto palese sulla decadenza di Berlusconi in Senato

askanews

per askanews

844
2 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (TMNews) - Sì al voto palese in Aula sulla decadenza di Silvio Berlusconi da senatore. È la decisione della Giunta per il regolamento del Senato, che si è espressa a maggioranza per il voto palese: dei 14 componenti, 7 hanno detto sì mentre 6 si sono pronunciati per il voto segreto. Decisivo è stato il voto di Linda Lanzillotta di Scelta Civica. Il presidente del Senato Piero Grasso come da prassi non ha votato.
La decisione ha scatenato l'immediata reazione del Pdl: il capogruppo a Palazzo Madama Renato Schifani ha parlato di una "pagina buia per le regole parlamentari" e di "un voto deliberatamente politico". L'accusa rivolta alla Giunta è di aver violato le regole "con grave responsabilità dello stesso presidente del Senato, per consentire al Pd e ad altre forze di imporre ai loro senatori un voto contro il leader del centrodestra". Il capogruppo del partito alla Camera Renato Brunetta ha definito la decisione "assurda e inaccettabile".
Il segretario del Pd Guglielmo Epifani h

0 commenti