Venezia, l'isola discarica potrebbe diventare un parco a tema

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

912
1 visualizzazione
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Venezia (askanews) - Un parco di cultura e divertimenti al posto dell'isola-discarica di San Biagio. E' il progetto dell'azienda vicentina Zamperla per la laguna veneziana, una sfida da 80 milioni di euro all'insegna della multimedialità che potrebbe essere completato in un paio di anni, dando lavoro, nelle intenzioni della ditta, a circa 500 persone. Nelle immagini digitali, presentate all'università veneziana di Ca' Foscari, è possibile vedere il progetto su come potrebbe diventare San Biagio dopo gli interventi, e il modello cui si ispira la Zamperla è, espressamente, quello dello storico parco Tivoli di Copenaghen. Tante voci a favore, dunque, ma anche le critiche, inevitabili quando si tratta di intervenire su Venezia: contro il progetto si mobilitano alcuni gruppi locali, che parlano di una già sufficientemente vasta offerta di attrazioni della città lagunare. E in una Venezia che molti già vedono trasfigurata in un parco a tema postmoderno, l'idea di crearne uno ad hoc potrebbe risultare ancora più indigesta.

0 commenti