Canile abusivo alle porte di Roma: animali tra eternit e rifiuti. Scoperto dai carabinieri, cani denutriti e maltrattati

askanews

per askanews

901
34 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (TMNews) - Un'area degradata piena di rifiuti e materiali pericolosi: erano circondati da immondizia, lastre di eternit, batterie per veicoli e pneumatici nove cani di razza, uno Springer spaniel e 8 Setter inglesi, rinchiusi in un canile abusivo scoperto dai carabinieri nel comune di San Cesareo, alle porte di Roma. La scoperta è arrivata mentre i carabinieri della compagnia di Palestrina perquisivano la casa di un uomo arrestato per spaccio. I cani, denutriti e con segni di maltrattamenti, vivevano in gabbie abusive e inadeguate, senza ciotole per l'acqua e all'aria aperta: i carabinieri hanno anche trovato e sequestrato un collare elettrico illegale usato per l'addestramento. È stato richiesto l'intervento di personale specializzato dell'Asl ordinaria e di quella veterinaria e della polizia locale di San Cesareo. L'arrestato aveva 5 fucili da caccia, alcuni detenuti irregolarmente e mal custoditi e cartucce non denunciate, tutto sequestrato: dovrà rispondere anche di maltrattamenti e detenzione di animali in condizioni incompatibili per la loro natura, omessa custodia di armi, violazioni delle norme sull'ambiente e abusivismo edilizio.

0 commenti