La Polonia sperimenta la gassificazione del carbone

20 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
In Polonia dove si è appena svolta la Conferenza sul clima, si continua a puntare sul carbone.
Il fossile considerato uno tra i piú inquinanbti, potrebbe essere ora una nuova risorsa energetica grazie all’introduzione di tecnologie innovative.

I ricercatori polacchi stanno sperimentando la combustione del carbone nei sotterranei, per evitare cosí la dispersione nell’ambiente. Un tecnica denominata “gassificazione” già realizzata in scala minore nel 2010.

L’esperimento, da realizzare in una miniera normalmente funzionante, è previsto a 400 metri di profondità con l’utilizzo di un reattore speciale. Per attivare la combustione del carbone, all’interno del reattore verrà introdotta una miscela di gas, aria, ossigeno e vapore.

“Qui – spiega l’ingenere Ryszard Gowarzewski – ci troviamo nel corridoio costruito appositamente per sperimentare per la gassificazione del carbone. Tutti i preparativi sono in corso. Questo supporto speciale è stato costruito per il canale poi utilizzato per estrarre i prodotti della gassificazione. Alle nostre spalle il reattore dove poi sarà bruciato il carbone. “

Il gas una volta estratto, già privo di polvere e catrame, sarà sottoposto a un ulteriore pulizia attraverso un macchinario.

I risultati dei test saranno utilizzati per verificare l’efficienza tecnica ed ecologica del processo.

Un nuovo corso per rendere il carbone meno dannoso è urgente. Secondo quanto riporta Greenpeace, nel paese il fossile provoca oltre 5.000 morti premature l’anno.

0 commenti