Advertising Console

    Aggressione all'ambasciata: Mosca pretende scuse ufficiali dalla Polonia

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    795
    6 visualizzazioni
    “La Polonia chieda scusa”. Mosca, irritata dagli attacchi alla sua ambasciata di Varsavia di lunedì, è arrivata a convocare l’ambasciatore polacco, chiedendogli conto degli “atti oltraggiosi” compiuti contro la sede diplomatica.

    Il ministero degli Esteri ha fatto sapere di attendere un atto ufficiale. Non saranno sufficienti, dunque, le dichiarazioni pubbliche del premier Donald Tusk.

    “Sono successe cose che ci imbarazzano moltissimo. Mi riferisco alle aggressioni alla polizia che proteggeva l’ambasciata russa e all’ambasciata stessa. Devo esprimere il mio profondo rammarico”.

    La sede della delegazione russa è stata presa di mira
    da giovani di estrema destra, in occasione del tradizionale corteo per la festa d’Indipendenza. Per il terzo anno di fila interrotto da atti di violenza.

    Attaccati anche un commissariato di polizia e un centro sociale.