A Baltimora continua la tradizione dei carretti degli "arabbers". Venditori ambulanti al dettaglio di frutta e verdura

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
62 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Baltimora (TMNews) - Suoni e immagini che non ti aspetti. Almeno non a Baltimora, la più importante città del Maryland, la 26esima degli Stati Uniti."Holler, holler, holler, till my throat get sore...", è il richiamo degli "arabbers", i tradizionali venditori ambulanti di frutta e verdura che si muovono per le strade della città con colorati carretti trainati da cavalli, gli ultimi degli Stati Uniti. Una volta diffusi in tutte le città della East Coast, oggi ne rimangono solo otto a Baltimora a continuare una consuetudine antica.Il termine arabber pare derivare da una corruzione di "street arabs", arabi di strada, e fu il nome affibbiato ai primi afro-americani che subito dopo la Guerra civile si dedicarono a questo commercio al dettaglio che richiama scenari e atmosfere d'antan.I clienti più affezionati sono i pensionati che non possono recarsi al mercato da soli. Ma giungono anche dalla vendita porta a porta e persino dagli automobilisti di passaggio.Negli ultimi anni gli arabbers hanno fatto fatica a sopravvivere. Molte stalle hanno dovuto chiudere per violazioni del codice edilizio mentre gli animalisti hanno denunciato le condizioni di lavoro dei cavalli. Per questo Daniel Van Allen ha deciso di organizzare una società di tutela, l'Arabber preservation society."Negli ultimi anni abbiamo registrato una drammatica riduzione a causa della chiusura forzata delle stalle per opere di rinnovamento urbano. Oggi abbiamo solo otto carretti nelle strade di Baltimora ma l'anno prossimo contiamo di averne disponibili altri quattro".(Immagini Afp)

0 commenti