Napoli - D'Alema: "A Bassolino bisognerebbe chiedere scusa" (08.11.13)

Prova il nostro nuovo lettore
Pupia

per Pupia

654
7 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.pupia.tv - Napoli - «Sono molto lieto perché Bassolino al quale non ho mai fatto mancare la mia solidarietà è stato assolto dopo una campagna di criminalizzazione vergognosa, per la quale molti mezzi di informazione e uomini politici gli dovrebbero chiedere scusa, ma non lo faranno perchè non siamo in un Paese civile».

Lo ha detto Massimo D'Alema commentando a Napoli l'assoluzione dell'ex governatore della Campania nel processo sui rifiuti.

«Questa sentenza - spiega D'Alema - dimostra che trasformare i giudizi politici in fumosi atti accusatori non è cosa buona da parte della magistratura, fortunatamente siamo in un paese in cui si può avere fiducia nei giudici che hanno fatto piazza pulita delle teorie dei pm. Antonio e altri hanno sofferto per lunghi anni per una vicenda in cui non aveva responsabilità penali, poi sulle responsabilità politiche si può discutere, ma anche su quelle si è esagerato. Ho sempre pensato che serviva un giudizio più equilibrato sull'operato di Bassolino, guardando i suoi difetti ma anche quello che ha fatto per Napoli».

Poi alcune considerazioni sulla politica attuale. «Le conversioni al 'Renzismo' si basano su un gigantesco equivoco. È come se noi stessimo facendo le primarie per il candidato alle elezioni politiche ma non è così, è candidato a fare il segretario del Pd e non so se sarà in grado di farlo». Lo ha dichiarato Massimo D'Alema, presidente della fondazione Italianieuropei, a Napoli dove ha presentato la quinta edizione dell'International summer school di filosofia e politica che si terrà ad Ascea (Salerno).

«Non stiamo scegliendo il candidato per le elezioni semplicemente perchè non ci sono le elezioni - ha sottolineato D'Alema - e Renzi non dà la sensazione di candidarsi al segretario del Pd. Oltretutto, il fatto che annunci di volersi ricandidare a sindaco di Firenze dimostra che non ha idea di cosa significhi fare il segretario di un grande partito. Ha creato l'idea illusioria che con lui si vince, ma non s

0 commenti