Microsoft e Facebook a caccia di hacker: soldi a chi segnala bug. Il programma "Bug Bounty" per rendere il Web più sicuro

askanews

per askanews

885
17 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - Microsoft e Facebook chiedono aiuto agli hacker per rendere Internet più sicura. L'iniziativa dei due giganti del Web si chiama "Bug Bounty porgram" e lancia una sfida agli esperti informatici, chiedendo loro mettere alla prova la sicurezza di siti e programmi in cambio di soldi ad ogni bug trovato. Si parla di 5mila dollari per ogni falla singificativa individuata e segnalata, a condizione che rispetti alcune caratteristiche, che coinvolga un certo numero di utenti e di programmi o che provochi grossi danni. Insomma la segnalazione deve davvero contribuire a rendere il Web più sicuro, non ci si può limitare a piccoli errori di scarsa importanza.Il premio può raggiungere anche cifre più consistenti, a discrezione di un team di esperti che ha il compito di valutare i bug scovati e poi intervenire per correggerli.I partecipanti devono rispettare alcune regole, prima di tutto iscriversi sul sito hackerone.com, confrontarsi col team di esperti e rispettare le loro decisioni e non violare la privacy dei dati degli utenti durante la caccia al bug online. Nessun limite di età invece, col permesso dei genitori, possono partecipare anche i minori di 13 anni.

0 commenti