Rep. Dem. Congo: riciclaggio oro in Svizzera, aperta inchiesta. Ong accusa società svizzera di saccheggio e complicità

askanews

per askanews

871
26 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Ginevra, (TMNews) - Il procuratore federale svizzero ha aperto un'inchiesta contro la società Argor-Heraeus per complicità su crimini di guerra e saccheggio, in un affare di riciclaggio di oro trafugato nella Repubblica Democratica del Congo nel 2004.L'inchiesta fa seguito a un procedimento penale depositato dall'Ong Trial, con sede a Ginevra, che accusa l'Argor di aver riciclato oro trafugato da alcune miniere congolesi.Secondo l'Organizzazione non governativa l'Argor-Heraeus avrebbe raffinato circa 3 tonnellate di oro tra il 2004 e il 2005 tramite un gruppo armato che, grazie alla vendita di quest'oro trafugato, finanza e sostiene le proprie attività.Secondo l'Ong si tratta di un crimine di guerra. Grazie al sostegno di un uomo d'affari locale, una parte importante dei lingotti d'oro è stato venduto in Uganda alla società commerciale Uci che ha incaricato a sua volta la società svizzera Argor di raffinare l'oro, a loro volta acquistati da istituti bancari.(IMMAGINI AFP)

0 commenti