Toronto. Il sindaco Ford ammette: ho fumato crack, ma non mi dimetto

Prova il nostro nuovo lettore
8 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Grinta o faccia tosta, il sindaco di Toronto Rob Ford ammette: sì, ho fumato crack. Sul fatto sussitevano pochi dubbi, grazie a un video nelle mani della giustizia, in cui lo si vede far uso del derivato della cocaina. Ma Ford è lungi dal pensare alle dimissioni:

“Sono stato eletto per fare un lavoro ed è esattamente quel che continuerò a fare” ha detto in conferenza stampa. “Nel 2010 mi sono impegnato con gli elettori di Toronto. Ho mantenuto le promesse e voglio continare a farlo mettendo al sicuro i soldi dei contribuenti. Ma la scelta sta a loro. Siamo in democrazia e il 27 ottobre 2014 desidero che siano gli abitanti di questa grande città a decidere se vogliono che Rob Ford sia il loro sindaco”.

Da una settimana Ford era incalzato dai giornalisti, dai quali si è difeso con vigore… Ora, nel momento dell’ammissione, si è difeso affermando che sì, l’episodio risale forse a un anno fa e che probabilmente mi sono lasciato andare in uno dei miei momenti di torpore quando ero ubriaco. Ford ha un curriculum di tutto rispetto in materia: un arresto a Miami per possesso di marjuana mentre era alla guida della sua auto; una rissa in stato di ebrezza mentre assisteva ad una partita di hokey nel 2006.

0 commenti