Manipolazioni sui tassi di cambio: trema il mondo finanziario. Si teme nuovo e potenzialmente esplosivo "affaire" internazionale

askanews

per askanews

901
14 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Londra (TMNews) - Si allarga il cono d'ombra di un nuovo e potenzialmente esplosivo scandalo finanziario destinato a fare tremare il felpato mondo delle banche e degli interessi planetari che vi gravitano intorno. Anche Hsbc è finita sotto indagine per presunte manipolazioni dei tassi di cambio, dopo altri colossi come Deutsche Bank, Citigroup, Barclays, JpMorgan, Credit Suisse. La banca britannica ha reso noto di stare cooperando nelle indagini con le autorità inglesi e di altri Paesi.I soggetti coinvolti aspettano le inchieste da parte delle autorità di supervisione dei mercati finanziari che sono ancora in corso. Ma l'esistenza di queste manipolazioni è più che un sospetto anche per Bruxelles. Il commissario alla concorrenza Joaquin Almunia ha messo al lavoro il suo staff per verificare la solidità di questi sospetti.Secondo le indiscrezioni trapelate, alcune grandi banche avrebbero ottenuto da operatori specializzati informazioni sulle posizioni di concorrenti e clienti. Sfruttando queste informazioni, sarebbero state così in grado di lucrare guadagni in modo illecito al momento del fixing, la quotazione ufficiale del cambio oggetto della manipolazione. Assumere una posizione sul mercato conoscendo in anticipo gli ordini degli altri soggetti assume le caratteristiche del cosiddetto "front running", una pratica illegale.Il mercato dei cambi è il più ampio del pianeta, con un giro di affari medio giornaliero pari a circa 5mila miliardi di dollari.(Immagini Afp)

0 commenti