New York pronta per la maratona blindata

Prova il nostro nuovo lettore
14 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
New York si prepara a una maratona blindata, quella che si correrà domami è la prima dopo gli attentati di Boston dell’aprile scorso e dopo lo stop imposto nel 2012 dal passaggio del devastante uragano Sandy.

La sorveglianza a vista di migliaia di poliziotti sarà amplificata da un sistema di telecamere posizionate lungo tutto il percorso. Rassicurazioni sono arrivate dal capo del dipartimento di polizia di New York Ray Kelley: “Ci sarà ovviamente un ampio dispiegamento di Forze dell’Ordine. Elicotteri in cielo e anche navi in mare per garantire la sicurezza dei ponti dove passerà la corsa. Sia il pubblico che i partecipanti si sentiranno al sicuro.”

Determinato il vincitore della maratona di Boston dello scorso anno, Wesley Korir: “Se i terroristi pensano di fermarci prendendoci di mira commettono un grosso errore, per dimostrare che hanno torto correremo ancora e ancora di piu. Non potranno mai vincere.”

Vietati contenitori di vetro, valige e borse con ruote. Un piano di massima sicurezza accoglierà domani i 48 mila runners in arrivo da tutti i continenti. 42 chilometri per contendersi la maratona più celebre e protetta del mondo.

0 commenti