Criminale nazista sarebbe sepolto in un cimitero ebraico

Prova il nostro nuovo lettore
39 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Heinrich Mueller, uno dei capi della Gestapo e tra i maggiori responsabili della shoah, è sepolto in una fossa comune all’interno di un cimitero ebraico a Berlino.

La rivelazione arriva da Bild, che cita indizi raccolti da Johannes Tuchel, un dirigente dell’associazione per la memoria della resistenza.

Mueller, che si credeva fosse sopravvissuto alla guerra, sarebbe morto nel 1945.

“Assieme a Himmler, Hitler e Heydrich è stato responsabile di molte uccisioni di massa” ricorda Tuchel. “Era pienamente coinvolto nell’Olocausto. Ha partecipato alla Conferenza di Wannsee nel 1942 ed è stato responsabile di uccisioni di massa di prigionieri di guerra sovietici.”

Tra le testimonianze raccolte, quella di un necroforo dell’ex Germania dell’Est, che ricordava di aver seppellito un militare in uniforme.

Il fatto che la religione ebraica vieti le esumazioni e che sarebbe difficile distinguere i resti dell’ufficiale in una fossa comune farà permanere un velo di mistero sulla sorte di Mueller.

0 commenti