Mancano i buoni-libro, studenti napoletani senza testi scolastici. Rischio di restare senza libri per 60mila studenti elementari

TM News  Video
840
38 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Napoli (TMNews) - Quasi 60mila studenti delle Elementari di Napoli rischiano di rimanere senza libri di testo a causa di una serie di disguidi tecnico-amministrativi che hanno avuto come conseguenza un ritardo di circa un mese nella consegna, da parte della Municipalità, delle cedole con il contributo statale per acquistare i libri scolastici.Dal Comune arriva un "mea culpa" seguito però dalle rassicurazioni: i buoni-libro verranno consegnati a chi ne ha diritto entro pochi giorni. L'assessore all'Istruzione, Annamaria Palmieri."Il problema come Comune di Napoli l'abbiamo risolto - spiega - lunedì o martedì le Municipalità ritireranno le cedole librarie. Noi abbiamo saldato ai librai quello che era dovuto dall'anno scorso e abbiamo impegnato un milione e seicentomila euro di risorse per quest'anno. Quindi ritengo che da mercoledì le cedole saranno nelle scuole e i libri possono essere ordinati"Inevitabili, però, i problemi per i piccoli studenti e soprattutto per i loro genitori che, denunciano gli insegnanti, potrebbero ritrovarsi costretti a dover pagare, pur non avendone le possibilità, i libri per i loro figli."Credo che questo non sia giusto - dice l'insegnante Marinella Esposito - nella scuola pubblica il libro è un simbolo, è un segnale che si dà importanza alla scuola, un contributo fondamentale".Molti genitori hanno provveduto in proprio all'acquisto dei libri, confidando nella possibilità di recuperare i soldi in un secondo momento, grazie al contributo statale.

0 commenti