Andy Warhol a Palazzo Reale: tutta la carriera del genio Pop. A Milano la straordinaria collezione dell'amico Peter Brant

askanews

per askanews

855
15 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - Milano, America. Dopo la mostra su Pollock e l'espressionismo astratto, a Palazzo Reale si apre l'esposizione monografica dedicata a Andy Warhol, un'occasione per ripercorrere l'intera carriera del maestro del Pop attraverso le opere collezionate da Peter Brant, che 19enne comprò i primi lavori dell'artista, con cui poi ha vissuto una lunga amicizia. Nella mostra quindi si intrecciano due percorsi, come spiega il co-curatore Francesco Bonami. "C'è un'unità rara nella mostra, c'è un percorso nella mostra che è il percorso di Brant nella vita di Warhol".In mostra opere giovanili e lavori iconici, come le sedie elettriche o le Brillo Box, i ritratti di Mao Zedong, cinque quelli esposti, fino alle Ultime Cene leonardesche. Ma a colpire, è proprio il caso di dire, è la "Shot Light Blue Marilyn", che al centro della fronte porta, ben visibile, il segno di un proiettile sparato da un'amica di Warhol."Warhol è affascinante - aggiunge Bonami - perché 50 anni fa anche inconsapevolmente ci parlava del nostro mondo, forse è il più fantascientifico artista che possiamo immaginare". A Palazzo Reale anche Brant in persona, che così ha ricordato l'amico. "Andy era un artista davvero radicale, che ha unito fotografia e pittura, ha lavorato con i video e i media... Credo sia stato con Picasso il grande artista del XX secolo".La mostra di Palazzo Reale resterà aperta al pubblico fino al 9 marzo 2014.

0 commenti