Lampedusa, Baglioni: sono sfiduciato, nessuno ha fatto mai nulla. Il cantautore: Questione affrontata con poca responsabilità

askanews

per askanews

846
378 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (TMNews) - Sfiduciato e scoraggiato, verso le istituzioni, l'opinione pubblica, i mezzi di comunicazione. Claudio Baglioni parla di Lampedusa, un'Isola a cui è molto legato per aver realizzato, per dieci anni, una manifestazione che coniuga musica e integrazione, dal titolo O'Scià."Sono molto scoraggiato, anzi sono decisamente sfiduciato. Non credo che ci sia più una soluzione vera. In questo caso il tempo è importante e le cose non possono essere risolte in ogni tempo. Una cosa del genere doveva avere un atteggiamento più importante da parte della politica e più approfondita da parte dell'opinione pubblica. Invece è stato affrontato malamente, con poca responsabilità, dalla politica italiana in particolare. È inutile prendersela con l'Europa". Durante la presentazione del nuovo album "ConVoi", in uscita il 22 ottobre, il cantautore romano si sofferma anche sulla delicata questione dell'immigrazione, nell'Isola di Lampedusa."Credo che sia un problema di convivenza e di identità e credo che non sappiamo fare niente perchè non sappiamo chi siamo. Non c'è una persona che abbia fatto veramente qualcosa".

0 commenti