Siria, conferenza pace 23 novembre a Ginevra ma violenza continua. Attentato suicida ad Hama mentre si cerca accordo regime-ribelli

askanews

per askanews

884
10 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Il Cairo, (TMNews) - "La conferenza di pace sulla Siria Ginevra II è convocata per il 23 novembre". Spetta al segretario della Lega Araba Nabil El-Arabi il compito di dare l'annuncio alla comunità internazionale dal Cairo, dopo l'incontro con l'inviato speciale dell'Onu Lakhdar Brahimi: "La nostra speranza è che la conferenza metta fine alla crisi, che i rappresentanti siriani si incontrino e si arrivi a un accordo per iniziare il periodo di transizione e costruire la nuova Siria" ha detto Brahimi.Speranze che sembrano vanificate dagli episodi di violenza nel Paese: gli ultimi due attentati suicidi, in un sobborgo di Damasco e ad Hama, città sotto il controllo governativo nella Siria centrale, hanno provocato decine di morti, proprio in contemporanea con lo svolgimento dei colloqui di pace. Alla luce degli attacchi continui chi gestisce le trattative insiste perchè alla conferenza di Ginevra partecipi anche l'opposizione al regime di Assad, che chiede le dimissioni del presidente ma si presenta divisa. Le due forze principali sono l'Esercito della Siria libera e il gruppo legato ad al Qaida "Stato islamico dell'Iraq e del Levante", conosciuto con la sigla Isil.(immagini Afp)

0 commenti