Napoli - Francesco Rosi inaugura il "Cinema Esteso" (17.10.13)

Pupia

per Pupia

659
8 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.pupia.tv - Napoli - I registi Francesco Rosi, Daniele Gaglianone, Robin Campillo , Andrea Segre, Mario Sesti, Sebastiàn Sepùlveda , Alessio Fava, Alessandro Rossetto, Antonio Capuano, Pietro Marcello, Guido Lombardi, Jean Denizot, lo sceneggiatore Maurizio Braucci, gli attori Anita Caprioli e Giuseppe Battiston, il critico Enrico Ghezzi sono tra gli ospiti di Venezia a Napoli - il cinema esteso. La terza edizione della rassegna, programmata da mercoledì 16 a domenica 20 ottobre, organizzata dall'Unione Agis Campania insieme a Parallelo 41 Produzioni, per il coordinamento di Antonella Di Nocera, proporrà in otto sale del capoluogo campano (Astra, Filangieri, Pierrot, La Perla, Modernissimo, Auditorium TAN Piscinola, Metropolitan, Vittoria) una selezione di oltre 20 film scelti tra le opere presentate in tutte le sezioni dell'ultima Mostra del Cinema di Venezia.

Si inizia con il maestro Francesco Rosi che sarà presente al Modernissimo, mercoledì 16, per la proiezione de "Le mani sulla città", nella versione restaurata del capolavoro del 1963 con Rod Steiger, Salvo Randone e Guido Alberti, che dopo 50 anni conserva intatta la sua forza ed attualità nel denunciare i mali e la corruzione nel nostro Paese.

Un doppio impegno in città per Francesco Rosi che in mattinata sarà insieme ai giovani studenti degli istituti superiori e nel pomeriggio, alle 16.30, in sala per un saluto al pubblico napoletano (ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti a sedere). Allo Spazio NEA (alle 15.30, in via Costantinopoli 53) Robin Campillo e Daniele Gaglianone sono gli ospiti del primo "Film Tea Time", serie quotidiana di incontri, aperti al pubblico ed alla stampa, con i protagonisti della rassegna.

Robin Campillo presenta a Napoli Eastern Toys, che entra nel quotidiano, torbido, di un gruppo di giovani immigrati dall'Est a Parigi. Premio Orizzonti per il Miglior Film a Venezia, dedicato "a tutti gli immigrati che attraversano le frontiere", Campillo ne parlerà a

0 commenti