Advertising Console

    The Elder Scrolls Online e la creazione dei personaggi (PC, PS4, XOne)

    Riposta
    Art of Gaming

    per Art of Gaming

    23
    256 visualizzazioni
    Responsabile del progetto è Zenimax Online capitanata da Matt Firor, mentre Bethesda, da sempre la firma dietro le campagne single-player di The Elder Scrolls, funge unicamente da supervisore della geografia e delle tradizioni del gioco. Tutto ciò si traduce in molti cambiamenti, che portano la classica esperienza a cui siamo abituati ad avvicinarsi molto di più agli esponenti del genere già presenti sul mercato: visuale in terza persona, niente combattimento in tempo reale, cambiamento grafico (lo stile artistico si avvicina più a quello di Kingdoms of Amalur: Reckoning), dungeon "pubblici" (cioè visitabili da più gruppi di persone contemporaneamente). Le tre fazioni hanno un'identità: Ebonheart Pact (nord, elfi oscuri e argoniani); Aldmeri Dominion (elfi alti, elfi dei boschi e khajit); Daggerfall Covenant (bretoni, guardie rosse e orchi). Torneranno le quattro gilde: Maghi, Guerrieri, Ladri e Confraternita Oscura. Infine, il gioco sarà completamento doppiato.