Maradona scatenato a Milano: io meglio di Pelè, lo dice la gente. "Sono il matto del villaggio? Amo i matti, dicono sempre verità"

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
40 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - "Chi ama non dimentica". Diego Armando Maradona deve avere ancora l'Italia nel cuore per replicare con questa frase all'accoglienza calorosa degli ammiratori, in gran parte tifosi del Napoli, che lo hanno accolto a Milano. Un incontro nel quale ha parlato a ruota libera e rivendicato con orgoglio la vittoria del premio Fifa di migliore calciatore del secolo davanti a Pelè:"Io contro il 'moreno', Pelè, ho vinto per i voti e la risposta della gente. Pelè era secondo, anche in Brasile perché ha vinto Ayrton Senna come miglior atleta di tutti i tempi".Il 'pibe de oro' ha poi lanciato un allarme sulle partite truccate:"Se il calcio continua così, se la gente inizia a capire che le partite sono truccate e che sta diventando la normalità, è meglio andare via e mettere una telenovela al posto delle gare. Il 3-2 dell'Uruguay sull'Argentina non deve scandalizzare".Una franchezza, gli dicono in molti, da "matto del villaggio", ma la definizione non gli dispiace perché i matti, ricorda Maradona, come i bambini e gli ubriachi, dicono sempre la verità.

0 commenti