Processo Stato-mafia, ammessa testimonianza del Capo dello Stato. Giorgio Napolitano potrà deporre come teste ma "con dei limiti"

askanews

per askanews

886
18 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (TMNews) - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano sarà sentito in qualità di testimone nell'ambito del processo Stato-mafia, che si celebra nell'aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo. Lo ha stabilito la corte d'Assise del capoluogo siciliano, presieduta dal giudice Alfredo Montalto, secondo cui la testimonianza del Capo dello Stato può essere ammessa ma "nei soli limiti delle sue conoscenze che potrebbero esulare da funzioni presidenziali e dalla riservatezza del Presidente".In una nota dell'Ufficio stampa del Quirinale si fa sapere che Napolitano attende "di conoscere il testo integrale dell'ordinanza... per valutarla nel massimo rispetto istituzionale".Perplessa invece il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri secondo cui si tratta di un "fatto inususale"n che merita qualche approfondimento.

0 commenti