Giornata Alimentazione, Onu: manca 1 miliardo di dollari. Parla la direttrice del Programma alimentare mondiale

askanews

per askanews

871
4 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (TMNews) - Il moltiplicarsi di guerre e crisi in molti Paesi e il conseguente aumento delle persone che hanno bisogno di aiuto alimentare impediscono ai Paesi donatori di abbassare la guardia, nonostante le difficoltà economiche dei governi. A dirlo chiaramente è Ertharin Cousin, la direttrice del Programma alimentare mondiale dell'Onu che annuncia: ci manca 1 miliardo di dollari."Quando ci sono persone che non riescono a nutrire i loro bambini e quando ci sono bambini malnutriti cronicamente, condizione che limita la loro crescita fisica e psichica, non c'è posto per la stanchezza dei donatori".Bisogna riuscire a vedere il dramma oltre i numeri che parlano di 842 milioni di persone che soffrono la fame. "Ecco cosa singifica in termini reali: in un posto come la Corea del Nord a meno che non otteniamo più soldi, da Gennaio non avremo la possibilità di nutrire la gente"La direttrice del Pam ricorda come la fame nel mondo sia causa di molteplici drammi, compresa la tragedia di Lampedusa. "Il naufragio ha portato l'attenzione dei media sulle persone che hanno cercato rifugio sulle coste europee, ma non sul perché sono arrivate qui, cioè a causa dell'insicurezza alimentare, dei problemi di povertà e fame in Somalia ed Eritrea". (Immagini Afp)

0 commenti