Turismo, niente crisi a Capri: presenze in aumento del 12,27%. Aumentano gli stranieri: in testa brasiliani e russi

askanews

per askanews

885
11 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (TMNews) - La crisi del turismo risparmia Capri. L'Isola dei Faraglioni, infatti, va in controtendenza rispetto alle altre località turistiche e registra un aumento dei turisti. I dati emergono dall'ufficio statistiche dell'Azienda di Turismo di Capri sulle presenze alberghiere sull'Isola nei primi nove mesi dell'anno. Dai dati emerge un incremento del 12,27% di presenze complessive nelle strutture ricettive rispetto al 2012. L'aumento riguarda sia gli stranieri (+18,75%) sia gli italiani (+2,11%). Fra i turisti stranieri si verifica un aumento notevole dei brasiliani, con un +31,37% e dei russi, +22%, oltre alla conferma dei flussi americani, tedeschi e giapponesi e all'ingresso di vacanzieri argentini, forse a causa dell'elezione di un Papa argentino. Soddisfazione da parte degli albergatori, come spiega Sergio Gargiulo, presidente dell'Associazione Federalberghi di Capri."Possiamo dire di aver fatto una buona stagione. Bisogna guardare i dati rispetto anche al 2011 e al 2010. Capri ha retto bene a questa sfida. Ci troviamo un bell'aumento di presenze e di fatturato, nonostante i prezzi siano calati".

0 commenti