La Luiss e la scherma per l'integrazione nel Mediterraneo. Una giornata di studio e di sport per i giovani

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

928
289 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (TMNews) - Ancora una volta l'università Luiss Guido Carli si fa promotrice di valori di cultura e dialogo. E anche di sport, nel corso di una giornata dedicata ai giovani, e con una nutrita presenza di giovanissimi, incentrata sulla scherma, come sempio sportivo di etica e multiculturalità. Il senso della giornata, nella sede dell'università di viale Romania, ce lo dà Giorgio Scarso, presidente della Federazione Italiana Scherma."Questo appuntamento è l'ulteriore testimonianza che lo sport sa porsi tematiche che vanno al di là dell'aspetto puramente agonistico. Sarà una riflessione sul decennale della confederazione del Mediterraneo che è stato uno strumento di integrazione che si è rivelato al passo coi tempi, e di questi tempi dio solo sa se ci vuole capacità di lettura delle tematiche e delle problematiche del Mediterraneo. Più che mai è necessaria la capacità di saper cogliere il momento storico che stamo vivendo. Sarà un'occasione per una rilfessione comune comune sul contributo dato dalla scherma nell'integrarzione all'interno del Mediterraneo"

0 commenti