"Il surrealismo e il sogno" in una mostra a Madrid. Dalì, Magritte, Breton: 163 opere al museo Thyssen-Bornemisza

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

912
125 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Madrid, (TMNews) - Dalì, Mirò, Breton, Man Ray e Magritte: sono alcuni dei nomi che il Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid propone per avvicinarsi al sogno attraverso l'arte surrealista. La mostra intitolata "Il surrealismo e il sogno" conta su 163 opere provenienti da importanti istituzioni di tutto il mondo, come il Centro Pompidou di Parigi e il Metropolitan Museum di New York."E' una esposizione piuttosto complessa - spiega il curatore José Jimienez - perché nel surrealismo si utilizza ogni tipo di supporto espressivo. Si potrebbe quasi parlare del primo movimento 'multimediale'. Si passa dalla pittura alla fotografia, poi al collage e anche al cinema"Le forme espressive sono le più diverse, ma il protagonista della mostra è uno: il sogno."Ho cercato delle opere che traducessero la materia onirica attraverso un trattamento plastico del sogno", spiega Jimenez che cita, su tutti, i quadri di Salvador Dalì. Ma nelle stanze del Thyssens si incontrano anche videoinstallazioni e cortometraggi, nel nome della multiespressività del movimento fondato da André Breton nel 1924.

0 commenti