Il cimitero di Lampedusa è pieno: non c'è posto per i migranti. Il custode: perchè non si ferma questo traffico di carne umana?

askanews

per askanews

854
24 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Lampedusa, (TMNews) - Nel cimitero di Lampedusa non c'è più posto. Per gli oltre 200 migranti morti al largo dell'isola dei Conigli non c'è spazio per una degna sepoltura sull'isola, come è accaduto prima di loro ad altre vittime del mare: "Non ne possiamo accogliere perchè non abbiamo più spazio nel cimitero altrimenti si sarebbe fatto tutto il possibile, i cimiteri di Lampedusa sono piccoli e non possiamo accogliere tutta questa quantità".Giuseppe Giardina è il custode del cimitero dell'isola. In passato ha visto più volte arrivare persone in cerca di parenti o conoscenti naufragati in qualche viaggio della speranza:"Un'altra volta è venuto un gruppo di fuori, persone di colore che hanno visitato il cimitero in cerca dei parenti. Ma come fanno che non sono identificati? "Nelle parole di Giardina c'è tutta la rabbia e la disperazione di chi già ne ha visti e teme di doverne vedere altri, di drammi dell'immigrazione come quello del 3 ottobre all'isola dei Conigli. "Sono un po' commosso perchè dolore e dramma nello stesso tempo perchè questo traffico di carne umana non si può fermare".

0 commenti