In Vietnam le esequie del generale Giap, morto a 102 anni. Fondatore dell'esercito vietminh, sconfisse francesi e americani

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

878
13 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Hanoi (TMNews) - L'avevano soprannominato il "Napoleone rosso" dopo le straordinarie vittorie ottenute contro francesi e statunitensi nel corso delle guerre di liberazione nazionale del Vietnam che lo videro protagonista dal 1945 al 1975. Il generale Vo Nguyen Giap, ex maestro di scuola diventato il fondatore dell'esercito popolare vietminh, è morto a 102 anni mantenendo l'alone leggendario che accompagnò i tornanti decisivi della storia recente del suo popolo e del suo Paese.Con lui se ne va l'ultimo rappresentante della vecchia guardia rivoluzionaria vietminh, seguendo le orme dello "zio Ho", quell'Ho Chi Minh che incarnò il pendant politico del generale Giap.Migliaia di vietnamiti in lutto si sono radunati ad Hanoi davanti all'ex villa coloniale francese diventata la dimora di Giap. Il profondo cordoglio del popolo vietnamita si manifesta con qualche incongruenza rispetto all'ortodossia marxista, con quel miscuglio di fede e tradizione che costituiscono la trama e l'ordito della cultura millenaria del Sud-est asiatico, un fascino irresistibile che per gli uomini del Corps expéditionnaire francese prese il nome di mal jaune, la "febbre gialla", sorta di mal d'Africa asiatico."Il generale Giap è andato dallo "zio Ho", spiega un anziano ex ufficiale. I nostri cuori sono spezzati. Avevano lo "zio Ho" ed è andato a raggiungere gli antenati. Avevamo il generale Giap e anche lui è andato da loro. Ma i vietnamiti continueranno a seguire gli insegnamenti dello "zio Ho" e del generale".Giap verrà sepolto nella provincia natale di Quang Binh, nel Vietnam centro-settentrionale, seguendo le volontà della famiglia.(Immagini Afp)

0 commenti