Advertising Console

    In Siria al via la distruzione dell'arsenale chimico. Gli esperti internazionali all'opera sui siti

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    20 visualizzazioni
    Damasco (TMNews) - In Siria gli esperti internazionali hanno cominciato la distruzione dell'arsenale chimico. Gli inviati dell'Onu e dell'Opac, l'organizzazione internazionale per l'interdizione delle armi chimiche hanno il compito di visitare le decine di siti individuati in tutto il Paese e di rendere inoffensive le armi ritrovate, si parla di circa mille tonnellate di materiale bellico che va distrutto o disattivato. L'arsenale è composto da ogive di missile, bombe chimiche, unità mobili e fisse. Saranno distrutti anche i centri di produzione dei gas tossici.Si tratta della seconda fase del piano per la Siria sancito dalla risoluzione dell'Onu 2118 votata dal Consiglio di sicurezza e frutto dell'accordo fra Russia e Stati Uniti. Secondo la risoluzione l'intero arsenale dovrà essere distrutto entro la metà del 2014.