Advertising Console

    Rimini: scattato aumento Iva. Molti negozianti non sono pronti

    Riposta
    altarimini

    per altarimini

    12
    16 visualizzazioni
    Oggi è scattata l'Iva al 22%, ma i registratori di cassa non sono pronti. Come spesso accade il governo vara misure fiscali mettendo in condizioni di seria difficoltà tutti i cittadini e gli operatori economici che si ritrovano incolti tecnicamente per rispettare i nuovi dettati di legge. Molti commercianti della provincia di Rimini questa mattina si sono ritrovati con problemi materiali dovuti all'aggiornamento degli strumenti dei software e prezzi. Se per motivi tecnologici alcuni commercianti, non hanno potuto adeguare le procedure informatiche, Marco Marcelli Consulente Fiscale Aziendale, spiega, che ci sono dei margini di tolleranza grazie ad una moratoria del 2011, emanata dall'Agenzia delle Entrate. Nel nuovo provvedimento, saranno rincarati anche scarpe, mobili, giocattoli, detersivi, computer, vino, birra, tv. Salvi forse i beni di prima necessità come pane, latte, carne e pesce. Ma non è escluso che l'aumento del carburante e quindi del trasporto dei beni, possa influire anche su di loro. Ora per metà ottobre c'è lo spettro Imu, è atteso il provvedimento della seconda rata sulla tassa per la casa. Al momento una misura in stand by, aspettando di vedere prima le sorti del governo.