Segnali di ripresa, ma all'Insurance day si guarda già al domani. Assicurazioni, clienti e digitale al centro del business futuro

askanews

per askanews

900
33 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (TMNews) - Un mercato ancora in crisi ma con deboli segnali di ripresa e di rinnovata fiducia degli investitori: questo è lo scenario assicurativo italiano illustrato alla dodicesima edizione dell'Insurance Day, organizzato a Milano da Accenture e Milano Finanza. Tutti gli operatori concordano che per rilanciare il settore, occorrono nuovi modelli di business: prioritari oggi sono la centralità del cliente e il digitale. Come spiegano Dario Focarelli, direttore generale di Ania, e George Sartorel, ad di Allianz Italia. "Si cerca l'efficienza per ridurre i costi a parità di prodotto - ha sottolineato Focarelli - Uno sforzo enorme che è tutto incentrato sul cliente e sulla capacità di offrire una copertura che assuma aspetti sociali in un momento in cui il welfare dello stato sta diminuendo". "Dobbiamo coprire i bisogni dei clienti in un modo più profondo - ha detto Sartorel - E con l'investimento sui big data capire cosa sono i clienti, come gestire e come offrire soluzioni ai loro bisogni"L'orientamento del modello di business verso il digitale e la "customer centricity" è letto dalla maggior parte delle compagnie assicurative come la chiave per il futuro. Da una ricerca internazionale di Accenture emerge che il 78% delle compagnie investirà nel digitale mediamente 50 milioni di euro nei prossimi tre anni.

0 commenti