Advertising Console

    Iran-Usa, segnali di disgelo: storico incontro tra Kerry e Zarif. Ripartono colloqui sul nucleare. "Teheran cambia atteggiamento"

    askanews

    per askanews

    1,3K
    14 visualizzazioni
    New York (TMNews) - Dopo l'elezione di Hassan Rohani alla presidenza della Repubblica islamica, gli Stati Uniti e l'Iran provano a percorrere la strada del disgelo. Alle Nazioni Unite, infatti, è andato in scena uno storico incontro tra il segretario di Stato americano, John Kerry, e il suo omologo iraniano, Mohammad Zarif. "Abbiamo avuto una riunione costruttiva - ha detto il capo della diplomazia statunitense - e siamo stati molto felici di constatare che il ministro Zarif si è presentato con un atteggiamento molto diverso nei toni e nelle aperture verso i possibili sviluppi futuri".I colloqui sul nucleare dunque riprenderanno a metà ottobre a Ginevra, con l'obiettivo dichiarato di giungere a un'intesa in tempi ragionevoli. E il ministro Zarif, rivolgendosi alla stampa in inglese, ha parlato di un incontro molto costruttivo. "Sono soddisfatto di questo primo passo - ha detto - Ora dobbiamo capire come possiamo trasformare queste parole positive in azioni concrete che ci facciano fare passi avanti".L'Iran punta esplicitamente alla riduzione, e quindi alla cancellazione, delle sanzioni internazionali. In attesa di verificare i risultati dei nuovi colloqui, resta però la sensazione di un'accelerazione di Obama e Rohani sulla via per normalizzare i rapporti e cercare di disinnescare almeno una delle tante possibili polveriere mediorientali.